Vai ai contenuti.

LABLITA

Sezioni
Strumenti personali
Sei qui: Portale » Pubblicazioni » Le Forme Intonative di Valore Illocutivo dell'Italiano Parlato: Analisi Sperimentale di un Corpus di Parlato Spontaneo (LABLITA).
 

Le Forme Intonative di Valore Illocutivo dell'Italiano Parlato: Analisi Sperimentale di un Corpus di Parlato Spontaneo (LABLITA).

Firenzuoli V. valfire@tiscali.it


Le Forme Intonative di Valore Illocutivo dell'Italiano Parlato: Analisi Sperimentale di un Corpus di Parlato Spontaneo (LABLITA).
PhD thesis. Dottrato di linguistica, Università degli Studi di Firenze

2003

Table of Contents
Introduzione xiii
1 Approcci allo studio dell'intonazione 1
1.1 Preliminari 1
1.1.1 Intonazione e prosodia 3
1.2 L'approccio per configurazioni (scuola inglese) 5
1.3 L'approccio per livelli (scuola americana) 10
1.4 La teoria autosegmentale 12
1.4.1 II sistema di trascrizione ToBI 15
1.4.2 L'allineamento del pitch accent 17
1.5 L'approccio IPO 20
1.5.1 II valore percettivo dell'intonazione e il concetto di rilevanza 20
1.5.2 La gerarchia intonativa nell'approccio IPO 22
1.5.3 Una implementazione per l'italiano 25
1.6 II modello INTSINT 27
1.6.1 La descrizione delle Intonation Units 29
1.7 Una nuova proposta teorica 31
2 Teoria dell'articolazione informativa 33
2.1 L'articolazione dell'informazione 36
2.1.1 Il topic 37
2.1.2 L'appendice 39
2.1.3 Le unità di Ausilio dialogico 40
2.1.4 Gli Incisi 42
2.2 Tassonomie dell'illocuzione 43
2.2.1 Le classificazioni di Austin e Searle 43
2.2.2 La classificazione di M. Sbisà 46
2.2.3 La tassonomia di E. Cresti 48
2.3 II corpus di parlato LABLITA 52
2.3.1 Criteri di analisi, caratteristiche e struttura del corpus 55
2.3.2 II campionamento del corpus LABLITA 57
2.4 II lavoro sperimentale su corpora 59
2.4.1 II corpus di riferimento 61
2.4.2 Studio della variazione illocutiva su corpora: un campione 64
3 II repertorio delle forme intonative 69
3.1 La rilevanza percettiva e la rilevanza informativa 72
3.1.1 La rilevanza percettiva nei termini IPO 73
3.1.2 La rilevanza informativa 74
3.1.3 Le preparazioni e le code tonali 77
3.2 La forma intonativa di valore illocutivo 79
3.2.1 Movimenti di picth e profili intonativi 81
3.2.2 La forma intonativa 81
3.3 Le varianti di gradazione 83
3.4 Metodologia: verso una nuova proposta 85
3.5 II repertorio 87
3.5.1 Definizione del repertorio 89
3.6 La classe direttiva 95
3.6.1 Domanda totale 95
3.6.2 Domanda parziale 105
3.6.3 Domanda di cortesia (parziale) 110
3.6.4 Domanda alternativa 114
3.6.5 Richiesta di conferma 121
3.6.6 Richiesta di riformulazione 128
3.6.7 Ordine 132
3.6.8 Istruzione 138
3.6.9 Richiamo prossimale: la forma intonativa 143
3.6.10 Richiamo distale con oggetto visibile: la forma intonativa 147
3.6.11 Richiamo distale con oggetto non visibile: la forma intonativa 151
3.6.12 Deissi 155
3.6.13 Presentazione 164
3.6.14 Suggerimento 170
3.6.15 Invito 175
3.6.16 Sollecito 180
3.7 La classe assertiva: forme semplici 185
3.7.1 Risposta 186
3.7.2 Rappresentazione 190
3.7.3 Conclusione 194
3.8 La classe assertiva: forme complesse 198
3.8.1 Narrazione 198
3.8.2 Elencazione 203
3.8.3 Comparazione 208
3.8.4 Ipotesi: 212
3.9 II repertorio: la classe espressiva 217
3.9.1 Espressione di contrasto 218
3.9.2 Espressione di incredulità 222
3.9.3 Espressione di ovvietà 227
3.9.4 Attenuazione 230
3.9.5 Protesta 235
3.9.6 Espressione di desiderio (ottativo) 240
3.9.7 Esclamazione 244
3.9.8 Riepilogo del repertorio 250
3.9.9 Cenni sulla forma intonativa del Topic 252
3.9.10 Cenni sulla forma intonativa dell'Appendice 258
3.10 Appendice al cap.3: i dati 258
4 Esperimenti di validazione e test percettivi 343
4.1 Esperimenti di validazione 344
4.2 Ordine e istruzione 347
4.2.1 Descrizione della forma di ordine 347
4.2.2 Descrizione della forma di istruzione 348
4.2.3 Individuazione dei parametri formali distintivi 350
4.2.4 Le manipolazioni del parametro durata 355
4.2.5 Descrizione del corpus di esempi 357
4.3 Un test percettivo 362
4.3.1 II test di identificazione 363
4.3.2 II test di validazione delle forme intonative 366
4.3.3 Risultati e discussione 369
4.4 Risposta e conclusione 373
4.4.1 Descrizione della forma di risposta 373
4.4.2 Descrizione della forma di conclusione 376
4.4.3 Individuazione dei parametri formali distintivi 378
4.4.4 Descrizione del corpus di esempi 381
4.5 Il test di identificazione 383
4.5.1 Il test di validazione delle forme intonative 388
4.5.2 Risultati e discussione 389
5 Conclusioni 395
Bibliografia 398
 
 


Sviluppato con Plone

Questo sito è conforme ai seguenti standard: